SUPERBONUS 110%

Ecco da dove ripartire

Superbonus 110%, cosa è e come ottenerlo

Ecobonus: quali interventi sono ammissibili

Sismabonus: quali interventi sono ammissibili

Chi può beneficiare delle agevolazioni

SUPERBONUS 110%

Ecco da dove ripartire

Superbonus 110%, cosa è e come ottenerlo

Ecobonus: quali interventi sono ammissibili

Sismabonus: quali interventi sono ammissibili

Chi può beneficiare delle agevolazioni

Cosa è il Superbonus 110%

Il valore di un immobile può crescere considerevolmente grazie alla riqualificazione

Il patrimonio immobiliare italiano è per lo più obsoleto: è cosa ormai nota, e non solo agli addetti ai lavori. Altrettanto evidente è il costo, in termini energetici e gestionali, per chi ha in gestione o in proprietà degli edifici inefficienti. Esistono però delle agevolazioni fiscali in grado di favorire la riqualificazione. La notizia positiva, infatti, è che gli effetti della riqualificazione edilizia non sono legati soltanto ai temi di energy management e impatto ambientale, ma garantiscono un valore aggiunto anche a livello economico e fiscale:

  • riduzione dei consumi
  • maggiore appetibilità di mercato dell’immobile post-interventi
  • incentivi introdotti negli ultimi anni dal legislatore fiscale sono tutte leve da utilizzare

Cosa è il Superbonus 110%

Il valore di un immobile può crescere considerevolmente grazie alla riqualificazione

Il patrimonio immobiliare italiano è per lo più obsoleto: è cosa ormai nota, e non solo agli addetti ai lavori. Altrettanto evidente è il costo, in termini energetici e gestionali, per chi ha in gestione o in proprietà degli edifici inefficienti. Esistono però delle agevolazioni fiscali in grado di favorire la riqualificazione. La notizia positiva, infatti, è che gli effetti della riqualificazione edilizia non sono legati soltanto ai temi di energy management e impatto ambientale, ma garantiscono un valore aggiunto anche a livello economico e fiscale:

  • riduzione dei consumi
  • maggiore appetibilità di mercato dell’immobile post-interventi
  • incentivi introdotti negli ultimi anni dal legislatore fiscale sono tutte leve da utilizzare

Detrazione fiscale del 110%

Un’occasione unica per dare nuova vita alla tua casa

Il Decreto Rilancio ha previsto l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus al 110% a partire dal primo luglio 2020, una grande occasione di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid-19, ma soprattutto un’occasione unica per dare nuova vita alla tua casa.

Con il Superbonus del 110% hai diritto a una detrazione fiscale al 110%. Due sono i pilastri principali del Superbonus: l’Ecobonus e il Sismabonus che, in particolari condizioni, e per particolari edifici godono entrambi di una aliquota al 110%.

Detrazione fiscale del 110%

Un’occasione unica per dare nuova vita alla tua casa

Il Decreto Rilancio ha previsto l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus al 110% a partire dal primo luglio 2020, una grande occasione di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid-19, ma soprattutto un’occasione unica per dare nuova vita alla tua casa.

Con il Superbonus del 110% hai diritto a una detrazione fiscale al 110%. Due sono i pilastri principali del Superbonus: l’Ecobonus e il Sismabonus che, in particolari condizioni, e per particolari edifici godono entrambi di una aliquota al 110%.

Cosa si può fare

Quali sono gli interventi trainanti che godono dell’aliquota al 110%

Cappotto termico
Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo.

Sostituzione generatori di calore con caldaie a condensazione classe A (solo nei condomini centralizzati)
Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato.

Sostituzione di generatore di calore con pompa di calore in classe A
Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici di cui al comma 5 e relativi sistemi di accumulo di cui al comma 6, ovvero con impianti di microcogenerazione.

Cosa si può fare

Quali sono gli interventi trainanti che godono dell’aliquota al 110%

Cappotto termico
Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo.

Sostituzione generatori di calore con caldaie a condensazione classe A (solo nei condomini centralizzati)
Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato.

Sostituzione di generatore di calore con pompa di calore in classe A
Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici di cui al comma 5 e relativi sistemi di accumulo di cui al comma 6, ovvero con impianti di microcogenerazione.

Qual è la spesa massima

Ecco la spesa massima che ti consente di usufruire della detrazione:

• interventi di coibentazione involucro: € 60.000 per unità immobiliare

• interventi di sostituzione impianti di riscaldamento: € 30.000,00 per unità immobiliare

• condominio/unità interventi suppletivi: massimali diversificati

Qual è la spesa massima

Ecco la spesa massima che ti consente di usufruire della detrazione:

• interventi di coibentazione involucro: € 50.000 per unità immobiliare

• interventi di sostituzione impianti di riscaldamento: € 30.000,00 per unità immobiliare

• condominio/unità interventi suppletivi: massimali diversificati

Sismabonus

Il secondo importante pilastro del Superbonus del 110% è il Sismabonus, che vede elevarsi l’aliquota delle detrazioni al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per quelli che sono gli interventi destinati a specifici interventi antisismici sugli edifici, quali adeguamento e/o miglioramento sismico, con obiettivo di almeno una classe di minor rischio sismico in zone sismiche 1,2,3.

Puoi beneficiare di questa detrazione se contestualmente stipuli una polizza assicurativa a copertura del rischio di eventi calamitosi.

Sismabonus

Il secondo importante pilastro del Superbonus del 110% è il Sismabonus, che vede elevarsi l’aliquota delle detrazioni al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per quelli che sono gli interventi destinati a specifici interventi antisismici sugli edifici, quali adeguamento e/o miglioramento sismico, con obiettivo di almeno una classe di minor rischio sismico in zone sismiche 1,2,3.

Puoi beneficiare di questa detrazione se contestualmente stipuli una polizza assicurativa a copertura del rischio di eventi calamitosi.

Altri interventi

La realizzazione di almeno uno di questi interventi in Ecobonus o Sismabonus permette di inserire altri lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico (da eseguire congiuntamente) che possono essere detratti al 110%, come:
• impianti fotovoltaici con o senza sistema di accumulo;
• infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;
• impianti di cogenerazione;
• serramenti e schermature solari;
• solare termico
• Building Automation.

Considera che, nel caso in cui questi interventi di ristrutturazione edilizia ed efficientamento energetico vengano eseguiti in maniera disgiunta rispetto ai tre interventi previsti dell’Ecobonus 110% (ovvero, cappotto termico e serramenti, e sostituzione generatori di calore con caldaie a condensazione e pompa di calore), rimane valida la detrazione :
• 65% per l’Ecobonus;
• 90% per le facciate;
• 50% per la ristrutturazione edilizia.

Altri interventi

La realizzazione di almeno uno di questi interventi in Ecobonus o Sismabonus permette di inserire altri lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico (da eseguire congiuntamente) che possono essere detratti al 110%, come:
• impianti fotovoltaici con o senza sistema di accumulo;
• infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;
• impianti di cogenerazione;
• serramenti e schermature solari;
• solare termico
• Building Automation.

Considera che, nel caso in cui questi interventi di ristrutturazione edilizia ed efficientamento energetico vengano eseguiti in maniera disgiunta rispetto ai tre interventi previsti dell’Ecobonus 110% (ovvero, cappotto termico e serramenti, e sostituzione generatori di calore con caldaie a condensazione e pompa di calore), rimane valida la detrazione :
• 65% per l’Ecobonus;
• 90% per le facciate;
• 50% per la ristrutturazione edilizia.

Chi può beneficiare dell’Ecobonus

Contribuenti ammessi alle detrazioni
• persone fisiche (compresi gli esercenti arti e professioni)
• contribuenti che conseguono reddito d’impresa (solamente con riferimento ai fabbricati strumentali che utilizzano nell’esercizio della loro attività imprenditoriale, esclusi quindi gli immobili “merce”)
• associazioni tra professionisti
• enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Il condominio, oltre ad essere un soggetto che ha le caratteristiche per beneficiare delle agevolazioni, può godere inoltre di maggiori detrazioni rispetto agli altri. In particolare, dal 2017, sono previste detrazioni più elevate per alcune categorie di interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali attraverso i quali si raggiungono determinati indici di prestazione energetica.

Consulenti pronti ad assisterti
e analizzare i tuoi dati

Offriamo un servizio dinamico che si adatta alle tue necessità e tiene conto dei consumi reali per proporti la soluzione disegnata sulle tue esigenze ed economicamente più vantaggiosa per te.